ABBAZIA DI SASSOVIVO, LO SCRIGNO NEL BOSCO DI LECCI.

Abbazia di Sassovivo, lo scrigno nel bosco di lecci

A 6 km da Foligno sorge l’Abbazia di Sassovivo, un complesso benedettino risalente intorno all’anno 1000.

L’Abbazia di Sassovivo sorge ad un’altitudine di 565 m s.l.m., arroccata su uno sperone di roccia che permette la vista della città di Foligno e della Valle Umbra. Circondata da 7 ettari di bosco di lecci secolari tra i più antichi dell’Umbria, l’Abbazia di Sassovivo è uno dei più importanti gioielli folignati e umbri.

 Fondata appunto intorno all’anno 1000 da monaci benedettini della zona, la struttura è stata costruita su una precedente residenza di proprietà della famiglia Monaldi. Con l’appoggio del Papa, tra il 1138 e il 1200, l’Abbazia teneva sotto le sue dipendenze ben 7 ospedali, 41 chiese e 92 monasteri per poi essere definitivamente soppressa nel 1860.

Abbazia di Sassovivo

Abbazia di Sassovivo

All’interno dell’Abbazia di Sassovivo si trova un bellissimo chiostro marmoreo decorato con affreschi risalente al 1200 e un pozzo del 1600 circa. Dentro il refettorio del monastero invece è presente un affresco raffigurante l’Ultima Cena, proseguendo dentro l’Abbazia si trova La Loggia del Paradiso dove sono presenti affreschi del ‘400.

Abbazia di Sassovivo

Abbazia di Sassovivo

All’esterno dell’Abbazia di Sassovivo si può visitare la Cappella del Beato Alano, un residuo di Santa maria della Valle ovvero il primo nucleo di Sassovivo, a sinistra della cappella invece partono dei sentieri che attraversano il meraviglioso bosco che circonda l’Abbazia.

Abbazia di Sassovivo

Abbazia di Sassovivo

L’’Abbazia di Sassovivo è proprio uno scrigno da scoprire sia dal punto di vista storico-artistico che naturalistico grazie alla vegetazione e la fauna che la abita.

 

Scritto da Alex Casciarri

Francesco

Leave a comment