Montefalco

Il Comune di Montefalco è conosciuto dagli Umbri con l’appellativo di “Ringhiera dell’Umbria” grazie allo splendido panorama che offre affacciandosi dal Belvedere posizionato fuori dalle mura; da quel punto lo sguardo si allunga sull’intera Valle Umbra, fino a Perugia verso la vostra sinistra e Spoleto verso la destra.

La città di Montefalco deve la sua fama mondiale al pregiato nettare rosso, il Sagrantino Docg, ricavato dai vigneti autoctoni che circondano il borgo. La coltivazione della vite, nel territorio di Montefalco, risale all’epoca romana: Plinio il Vecchio racconta di un vino di particolare pregio ricavato dall’uva “Hirtiola”. È ben visibile la devozione e l’orgoglio dei Montefalchesi per il loro prodotto più prezioso: in ogni angolo, in ogni vicolo sorgono piccoli locali e botteghe dove è possibile degustare piatti tipici accompagnati dal vino locale. La tradizione culinaria di Montefalco utilizza i prodotti genuini della campagna e le carni saporite degli allevamenti locali: il tutto condito con olio extravergine di oliva di qualità Dop Umbria. Altro prodotto di assoluta genuinità è il miele degli apicoltori locali.

Molti sono gli eventi dedicati al Sagrantino e agli appassionati del vino, a partire dalla primavera con “Cantine Aperte”, seguita dalla “Settimana Enologica” in settembre e “Festivi Calici” nell’ultimo mese dell’anno. Altra manifestazione di rilievo per tutti gli amanti della buona tavola è “L’Agosto Montefalchese”, rievocazione medievale con la tradizionale “Fuga del Bove” e con le quattro taverne rionali felici di allietare anche i palati più esigenti.

Esistono a Montefalco attività artigianali di antica tradizione che garantiscono prodotti di elevato pregio. Il più rinomato è l’artigianato tessile che, attingendo ispirazione dai motivi antichi, ne ripropone metodi, colori e disegni con risultati di alto livello qualitativo.

A completare la varietà dell’offerta montefalchese citiamo il Complesso Museale di San Francesco, che rappresenta la sintesi della storia, della tradizione e della cultura di Montefalco. All’interno dell’ex-chiesa annessa al museo vi sono custoditi gli affreschi raffiguranti le “Storie della Vita di San Francesco” di Benozzo Gozzoli datati 1452 e una “Natività” del Perugino. Da vedere gli affreschi, le tele e le tavole di Scuola Umbra del ’300 e ’400 tra i quali ricordiamo quelli del pittore montefalchese Francesco Melanzio e della Bottega folignate di Niccolò Liberatore detto l’Alunno.

EVENTI E MANIFESTAZIONI
– La Domenica in Cantina – Passeggiate dei Sapori (aprile-ottobre)
– Terre del Sagrantino (Pasqua)
– Cantine Aperte (maggio)
– Vini nel mondo (giugno)
– Tra Cielo e Terra (giugno)
– “Genius Loci”, Sagrantino e musica per palati fini (luglio)
– Agosto Montefalchese – All’interno “Fuga del Bove” (agosto)
– Settimana Enologica – Mostra mercato vini D.O.C.G. Montefalco (settembre)
– “Excellentia, Città e Vini da Meditazione” – Biennale (settembre)
– Festivi calici (dicembre-gennaio)

PRODOTTI TIPICI
Vini: Sagrantino di Montefalco, Olio, Miele

 

“Montefalco z01” di Zyance – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 2.5 tramite Wikimedia Commons – https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Montefalco_z01.jpg#/media/File:Montefalco_z01.jpg

Booking